Principali diritti del ClienteDomande frequenti


Cos'è la normativa sulla trasparenza?

La normativa sulla trasparenza ha lo scopo di tutelare il diritto del Cliente ad essere adeguatamente e dettagliatamente informato, anche in fase precontrattuale, sugli elementi essenziali del rapporto contrattuale e sui diritti a Lui riconosciuti.

A chi posso rivolgermi per ottenere delle spiegazioni in merito ai finanziamenti erogati da Fides?

Fides è a sua disposizione per fornirle ogni chiarimento richiesto onde consentirLe di valutare se il contratto di credito proposto sia adeguato alle Sue esigenze ed alla Sua situazione finanziaria, illustrandoLe le informazioni precontrattuali che devono esserLe fornite, le caratteristiche essenziali dei prodotti proposti e gli effetti specifici che possono avere su di Lei, incluse le conseguenze del mancato pagamento.

A tal fine, Lei potrà rivolgersi, dal Lunedì al Venerdì ore 9.00 – 13.30 e 14.30 -17.30 al numero verde: 800 729 988 messo a disposizione da Fides per ottenere gratuitamente spiegazioni aventi ad oggetto:
a) la documentazione precontrattuale;
b) le caratteristiche essenziali del prodotto offerto;
c) gli effetti che possono derivargli dalla conclusione del contratto, in termini di obblighi economici e conseguenze del mancato pagamento;
d) informazioni relative agli incasso delle rate, alla regolarità dei pagamenti e, più in generale, all’andamento del rapporto contrattuale;
e) richieste di conteggio estintivo.

Di quale documentazione posso prendere visione prima di procedere alla richiesta di prestito?

In fase precontrattuale e comunque prima che Lei sia vincolato da un rapporto contrattuale:
1. le viene fornita l’Informativa privacy sul trattamento dei Suoi dati personali da parte di Fides al fine del rilascio del Suo consenso per l’istruttoria e la gestione del finanziamento;
2. le viene consegnato il modulo denominato “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori”, personalizzato con i dati a Lei riferiti, e attraverso il quale potrà prendere visione delle principali condizioni contrattuali economiche e generali che le saranno applicate;
3. è Suo diritto richiedere una copia del testo contrattuale idonea per la stipula, che le sarà fornita gratuitamente da Fides;
4. le viene messa a disposizione la “Guida Pratica sull’accesso all’ABF” concernente i meccanismi di soluzione stragiudiziale delle controversie previsti ai sensi dell’art. 128 bis del TUB (Arbitro Bancario Finanziario).

In fase di sottoscrizione del contratto che documentazione mi deve essere consegnata?

Le viene consegnato un esemplare del contratto di finanziamento sottoscritto, all’interno del quale sono indicati in modo dettagliato i termini e le condizioni contrattuali.
Il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) costituisce il frontespizio del contratto.

Cosa succede se dopo la conclusione del contratto ci ripenso?

E’ Suo diritto recedere dal contratto entro 14 giorni solari dalla conclusione del contratto – vale a dire dalla data di sottoscrizione del contratto – ovvero dall’eventuale momento successivo in cui ha ricevuto tutte le condizioni e le informazioni sul contratto, come previsto dalla normativa di settore (125-bis, comma 1). A tal fine, Lei dovrà inviare una comunicazione al numero di fax ovvero all’indirizzo mail indicato sul contratto da confermare, a mezzo raccomandata a.r., entro le 48 ore successive all’indirizzo di Fides indicato sul contratto.
Se il contratto ha avuto esecuzione, in tutto o in parte, entro 30 giorni dall’invio della comunicazione, Lei sarà tenuto a restituire il capitale ed a rimborsare le somme non ripetibili corrisposte da Fides alla Pubblica Amministrazione, mentre, in via di maggiore favore verso la sua Clientela, Fides non Le addebiterà gli interessi convenzionali nei 30 giorni a Sua disposizione per la restituzione dell’importo ricevuto.

Posso rimborsare anticipatamente una cessione del quinto/delegazione di pagamento in corso?

Si. Lei potrà rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto a Fides, corrispondendo il capitale residuo, gli interessi e gli oneri maturati fino a quel momento, nonché un indennizzo che sarà pari:
- all’1% del capitale rimborsato in anticipo qualora la durata residua del contratto sia maggiore di un anno;
- allo 0,5% del capitale rimborsato in anticipo qualora la durata residua del contratto sia minore di un anno.
Nessun indennizzo sarà dovuto qualora l’importo del debito residuo sia inferiore ad euro 10.000,00.
In nessun caso l’importo dell’indennizzo potrà superare l’importo degli interessi ancora dovuti.
In caso di rimborso anticipato, Le saranno rimborsati, per la quota non ancora maturata, gli importi da Lei versati all’atto del perfezionamento del contratto e soggetti a maturazione nel tempo.

Dopo la sottoscrizione del contratto di finanziamento, come faccio a mantenere un quadro aggiornato dell'andamento del rapporto contrattuale instaurato con Fides?

Fides fornisce periodicamente – almeno una volta l’anno – una comunicazione riportante ogni informazione rilevante, nonché tutte le movimentazioni, anche mediante voci sintetiche di costo. Inoltre è Suo diritto ricevere in qualsiasi momento, su richiesta e senza alcuna spesa, una tabella di ammortamento del prestito che contenga:
- gli importi dovuti, le scadenze e le condizioni di pagamento;
- il piano di ammortamento del capitale, che rappresenta la ripartizione di ciascun rimborso periodico;
- gli interessi e gli eventuali costi aggiuntivi.

Il consenso al trattamento dei dati personali per fini promozionali e commerciali è obbligatorio?

No. Il rilascio del consenso per finalità commerciali o promozionali è facoltativo e non sussiste alcun obbligo in tal senso da parte del cliente. Un eventuale rifiuto di fornirlo non pregiudica l’instaurazione e l’esecuzione del rapporto di finanziamento, ma avrà come conseguenza l’impossibilità di venire a conoscenza di iniziative promozionali.

Come posso verificare che il tasso praticato da Fides non sia usurario?

La “tabella usura” con l’indicazione del tasso soglia è allegata al modulo “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori”, che Le viene sempre consegnato in fase precontrattuale, e presente sul sito web di Fides S.p.A.
Per verificare che il tasso praticato da Fides non sia usurario Lei potrà accertare che il TEG praticato da Fides non sia superiore al “tasso soglia” vigente nel trimestre di riferimento.

Torna alle domande frequenti


Fides Spa - Ente Commissionario per Facilitazioni Rateali ai Lavoratori